lunedì 5 settembre 2016

Inu mo arukeba Fallin' Love - Takashima Kazusa

Avvertenze: il post seguente contiene un linguaggio più libertino del solito, perchè non ci si può trattenere davanti a certe perle! 

Una sera, in vena di letture leggere per spegnere i neuroni, ho deciso di recuperare qualche storiella che avevo appuntato su MyAnimeList della mangaka Takashima Kazusa, nota al grande pubblico per quella trashata tribale di Wild Rock (che a me era anche piaciuto ai tempi!). Questo titolo è una raccolta di storie che, UDITE UDITE, è stata pubblicata in Italia dalla ormai dimenticata Kappa Edizioni con il titolo "Un cucciolo in amore" (che poi non si dice "In calore"? Ma vabbè...). Più avanti capirete perchè, gentili lettori, il pubblico italiano nutra pregiudizi verso lo yaoi! Visti i titoli scelti per cominciare, direi che sono pregiudizi più che giustificabili!
Un minuto di silenzio per la scomparsa del
senso estetico dell'editor che ha approvato
questa copertina.
(L'autrice non l'ha mai avuto quindi non conta)


Così, mi sono imbattuta in quella che è una vera e propria perla, signori! Un manga che cambierà le vostre percezioni della realtà e dell'amore; perchè in un'epoca di discriminazioni, in cui si viene giudicati per chi si ama, questo manga segna LA svolta! Inu mo arukeba Fallin'Love ("Se i cani potessero camminare...") ci insegna che il vero amore non ha confini, che non importa di chi ci innamoriamo purchè entrambi siamo felici e che bisogna sputare in faccia al pregiudizio, per cui basta con l'ipocrisia che il cane è il migliore amico dell'uomo! Il cane è qualcosa di PIU'! Abbattete i pregiudizi: fatevi il proprio cane! 

Un messaggio che va dritto al c...uore <3 Non siete commossi?!
Povera bestia...
E' questa l'incredibile storia d'ammore tra Ukyo e Kuro, il suo cane che, quando troppo contento, si trasforma in umano. Onde evitare che si spezzino lance a favore e per non creare dubbi, chiarisco subito che: 1) Non stiamo parlando di lupi mannari (quindi creature umanoidi che pensano come esseri umani, tipo quel manghino caruccio di Naono Bohra sul guardiano del cimitero ed il lupo mannaro), 2) non è un essere umano che si trasforma in cane alla Sirius Black 3) Non è una qualsiasi creatura senziente che è capace di formulare frasi o pensieri di senso compiuto eccetto "pappa - gioco - shcopare". Quindi abbiamo davanti una coppia davvero equilibrata!
Kuro è un cane che si esprime come un cane e che, per aggiungere un tocco di furry, continua ad avere coda e orecchie da cani. Ma ai nostri eroi non importa! Perchè l'ammmore vero supera ogni confine di sesso, etnia, religione, razza e specie! Questo manga è la sublime rappresentazione di quella metafora a cui accennò in una delle sue storielle Zerocalcare: la metafora dello scopacani!
Commovente la scena in cui i due vengono sorpresi a pomiciare su una panchina da un poliziotto omofobo che non mancherà di inveire contro di loro e verrà morso dal nostro cagnetto eroico che, per non sapere nè leggere nè scrivere nè camminare su due zampe, capisce tutto alla perfezione. *lancia biscottino* Una storia coinvolgente e pregna di implicazioni sociali scottanti! Vi cambierà la vita, i connotati ed il buon gusto!



La seconda storia, ahimè, è molto più normale e ci racconta della classicissima storia d'ammore tra amici di infanzia. I due si sono separati da piccoli per il divorzio dei genitori di uno dei due e si rivedono dopo anni. Peccato che il nostro perspicace protagonista, PER ANNI, non avesse mai capito il sesso dell'altro ed invece di ritrovarsi davanti una stangona come sperava, si ritrova uno stangone. Poco importa, perchè dopo i contenuti trasgry dei primi racconti, che uno passi da etero convinto a gay in una vignetta (stesso tempo impiegato dal protagonista di prima per farsi il cane) è assolutamente normale. Poi vabè, ci sono le classiche scenate di gelosia infondate e blablabla, non possono essere prese sul serio dopo la storia di prima. Una banalità che rasenta la normalità, quindi poco interessante ai fini della raccolta


"All girls are looking at us"
Beh, saranno tutte fujoshi!
Da questa storia però capiamo che la Takashima è consapevole del suo trashume intrinseco. Da cosa si capisce quando uno yaoi è volutamente trash? Approfondite ricerche scientifiche condotte da banane in pigiama, hanno dimostrato che per cogliere il sottile confine tra conscio e inconscio, bisogna guardare un elemento in particolare:...

 ...le mutande.
 Le mutande della Takashima sono davvero pittoresche, spaziando dal ghepardato ai fiori giganti, quindi direi che è una donna consapevole. Non è ancora chiaro però dove inizi la consapevolezza e finisca il buon gusto. Le nostre banane ci stanno ancora lavorando, tra un provino per uno yaoi e l'altro.

La terza storia è quasi la stessa cosa del primo, ma con un pesce rosso al posto del cane. Si insinua però una vena onirica che ci regala un finale degno di Inception. Nolan alla Takashima può fare un massaggio ai piedi! Scopriamo anche che i pesci rossi sono uke invece di seme, quindi sembrano delle donne piatte e hanno una proprietà di linguaggio nettamente superiore a quella dei cani. Chi lo avrebbe mai detto! Una rivoluzione etologica!

Per concludere: consiglio questo manga a nessuno a chi ha voglia di immergersi in una dimensione alternativa e tanto trash, in cui la logica non esiste e tutto è governato dai sentimenti, dal furry e dalle mutande ghepardate <3

15 commenti:

  1. Me lo devo assolutamente procurare, questo volume!!!!
    Ciao, a presto :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha, un volume imperdibile guarda x'D (scappa finché sei in tempo!)
      A presto!!

      Elimina
  2. Io l'ho letto e.. mamma mia!!!
    Sto tipo che ha un cane e che ci fa le cosacce... @_@
    Potrei anche accettare vagamente la cosa se la trasformazione fosse definitiva, ma per tutto il giorno resta sempre il suo cane tranne quando va in ebollizione! ..bò..
    ..la solitudine.......

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quando si suol dire: "solo come un cane" (...)
      Non capisco come sia stato possibile concepire un'idea simile e renderla anche in questo modo xD fai un lupo mannaro o un tizio trasformato in cane che sia capace di pensare almeno x'D

      Elimina
  3. Mamma mia, ma che roba è?? La fiera del trash proprio! XD
    Mai letto niente di questa autrice anche se i titoli li conosco (a proposito, "Un cucciolo IN AMORE" non si può proprio vedere!) e penso che continuerò a ignorarli; già la trama della storia principale mi smonta, non ci tengo neanche un po' a leggere di un tizio che fa le cosacce con il proprio cane (anche se in quei momenti diventa umano, capirai...)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah! Comunque per la cosa delle mutande ti dò ragione, di solito sono una spia inequivocabile! XD

      Elimina
    2. Una storia per animalisti 8D
      Un giorno mi piacerebbe fare un meme sui personaggi dei manga peggio vestiti, ma so che la memoria non mi aiuterebbe xD

      Elimina
  4. Oddei, ma questa è un'altra di quelle cose alla "il barbiere dei peli pubici" X°°DD
    Ma quanto sono trash 'sti cosi???
    Ma quanto coraggio ci va a farli??
    E quanta follia per concepire una copertina del genere???

    ...non so, potrei anche leggerlo XD
    (!!!!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esattamente ahahah mi fai venire il dubbio che sia la stessa, ma mi pare di no...

      Conoscendo il tuo amore per il trash: LEGGILO! ahahah

      Elimina
  5. Oddio ne avevo già sentito parlare...
    Me lo salto doppiamente volentieri!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Direi che fai bene ahah a meno che tu non sia un fan del trash!

      Elimina
  6. Oddio mi ricordo BENISSIMO di questo volume unico XD XD Ero cosi disperata che lo rifilai in omaggio ad una ragazza che mi compro' altri volumi yaoi (ti parlo di qualche anno fa)...LOL. Puoi capire quanto fossi disperata, per dare via manga gratis...cioè mi aveva fatto proprio schifo.
    A dire il vero la seconda storia, quella diciamo senza il fantasy, mi era anche piaciucchiata, ma ovviamente non mi tengo un volume solo perchè mi piace UNA singola storia su tutto.
    La storia piu' brutta è senza dubbio l'ultima, quella del pesce O__O

    PS:ma io dico, con tutti i volumi unici meritevoli che all'epoca esistevano, perchè buttarsi su queste porcate, perchè????

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahah e non è neanche un volume economico se non sbaglio!
      Io l'ho presa a ridere perchè una storia del genere non può essere presa sul serio e spero per l'autrice che non intendesse esserlo...spero!
      La seconda storia, pur essendo banalissima, è quella più "classica", quindi comunque si ritrova in mille versioni (scritte meglio), quindi hai fatto bene a darlo via xD

      Ahaha i misteri editoriali! Non è neanche un'autrice particolarmente famosa per cui si possa giustificare una politica al "portiamo tutto, tutto fa brodo!" come ha fatto la Magic con la Takanaga per esempio (che piaccia o meno, è comunque molto nota).

      Elimina
  7. Tempo fa, agli inizi della mia conoscenza del genere BL, recuperai a buon prezzo tutta la collana della Kappa, tra cui ci sono si stati dei volumi davvero carini, tipo quelli della Konno, ma anche della roba inguardabile: vogliamo parlare, oltre che di "Un cucciolo in amore", di "Immoral Love Sickness"?!?
    Vabbe', possono comunque servire per farsi le ossa nella selvaggia giungla yaoi!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ogni tanto gli piaceva inserire qualche "bella sorpresa" LOL

      Elimina