domenica 16 ottobre 2016

Comunicazione di servizio 2.0

Ciao a tutti! ^_^
Come avrete notato, ultimamente sono di nuovo in una fase di hiatus. Il fatto è che in questo periodo sto lavorando alla tesi di triennale e quindi passo molto tempo al pc a (tentare di) scrivere, fare ricerche e a volte faccio anche qualche traduzione amatoriale. Dato che non volevo rimetterci la mia già scarsa vista, ho dovuto sacrificare un po' il blog. ç_ç
Non so bene quando potrei tornare operativa, potrebbe essere tra una settimana o tra uno-due mesi, dipende da quanto ci metto a ultimare almeno il grosso della tesi. 
Come al solito non sparisco del tutto e sui vari social ci sono sempre (o ad appestare i vostri blog quando posso LOL) <3
In questo periodo sto leggendo abbastanza e ho anche recuperato qualche anime, quindi spero di poter chiacchierare presto con voi dei titoli che ho recuperato.
Nella comunicazione precedente ero stata abbastanza disfattista dicendo che sarei tornata dopo tipo 6 mesi, ma poi ho risolto molto prima, quindi magari mi ha portato fortuna XD Spero funzioni di nuovo :P
Al mio ritorno vorrei anche sistemare la grafica e, se vi interessa, fare un post sul riordino della libreria (che conto di fare a breve perchè qualsiasi scusa è buona per rimandare le responsabilità impellenti! :D). Che ne pensate? Suggerimenti? Non avendo mai fatto un post del genere non saprei bene come impostarlo, nè ho idee molto chiare su una probabile nuova grafica.
Comunque...! Spero di tornare al più presto possibile...intanto leggo roba e prendo appunti per i prossimi 3 anni x'D

Mi dispiace tantissimo esserci così "a intermittenza" T_T
Intanto vi presento il mio nuovo spirito guida: Gudetama!

lunedì 12 settembre 2016

Volumi unici...volumi unici everywhere!

Dato che ho recuperato un piccolo gruzzoletto di volumi unici (tutti tramite scans), ho pensato di farci su un post macedonia, dato che non sono comunque titoli che necessitano di grandi commenti.

Il primo titolo è l'unico edito in Italia e si tratta di America, di Keiko Ichiguchi. Ho letto altri lavori di questa autrice (La promessa dei ciliegi e La vista sul cortile) e, pur trovandole un po' fredde, si sono rivelate tutte letture piuttosto tranquille, senza orrori o capolavori. Purtroppo America non sono riuscita a trovarlo in cartaceo, anche perchè si parla comunque di un'edizione vecchiotta essendo edito dalla Kappalab.
America è ambientato nel 1988 e ci racconta le vicende di un gruppo di adolescenti uniti dall'interesse per gli Stati Uniti, visto da loro come una terra promessa in cui realizzare i propri sogni. La storia di per sé è molto semplice ed i personaggi sono facili da inquadrare, complice il fatto che questo manga trasuda atmosfere da telefilm teen degli anni '80-'90 da ogni poro. Sembra quasi di guardare un episodio di una serie tv dell'epoca, con lo stesso tipo di situazioni: disillusioni, sogni da realizzare,
Una tavola drammona
famiglie complicate e opprimenti, amori non corrisposti etc...

Nonostante queste atmosfere, il volume è interamente ambientato in Giappone ed è facile intuire che questa America che tutti bramano non è altro che un Paese idealizzato in cui potersi sentire liberi di realizzare le proprie aspirazioni.
Se queste atmosfere vi attirano o state cercando una lettura leggera condita però da una buona percentuale di dramma ed accenni a temi anche pesanti, è un volume che può fare al caso vostro. Sembra un consiglio contraddittorio, ma nonostante gli argomenti trattati, non è una lettura che traumatizza o commuove più di tanto secondo me.
Il tratto della Ichiguchi si riconosce facilmente, anche se in questo volume è piuttosto acerbo essendo uno dei suoi primi lavori. I fondali sono quasi inesistenti. Ci sono oltretutto alcune sproporzioni nella fisionomia dei personaggi e anche qualche ingenuità a livello di sceneggiatura. Tutto sommato però si lascia guardare senza il desiderio di cavarsi gli occhi...

lunedì 5 settembre 2016

Inu mo arukeba Fallin' Love - Takashima Kazusa

Avvertenze: il post seguente contiene un linguaggio più libertino del solito, perchè non ci si può trattenere davanti a certe perle! 

Una sera, in vena di letture leggere per spegnere i neuroni, ho deciso di recuperare qualche storiella che avevo appuntato su MyAnimeList della mangaka Takashima Kazusa, nota al grande pubblico per quella trashata tribale di Wild Rock (che a me era anche piaciuto ai tempi!). Questo titolo è una raccolta di storie che, UDITE UDITE, è stata pubblicata in Italia dalla ormai dimenticata Kappa Edizioni con il titolo "Un cucciolo in amore" (che poi non si dice "In calore"? Ma vabbè...). Più avanti capirete perchè, gentili lettori, il pubblico italiano nutra pregiudizi verso lo yaoi! Visti i titoli scelti per cominciare, direi che sono pregiudizi più che giustificabili!
Un minuto di silenzio per la scomparsa del
senso estetico dell'editor che ha approvato
questa copertina.
(L'autrice non l'ha mai avuto quindi non conta)


lunedì 29 agosto 2016

Defense devil - un diavolo per avvocato

CaVissimi, come va?
Ho finito qualche tempo fa una serie manga (o manwha...?) che volevo leggere da tempo e che ho recuperato grazie ad un amico che mi ha regalato i primi volumi (grazieh! *3*).
Si tratta di Defense Devil, serie di 10 volumi scritta a quattro mani da un  duo coreano (...attimino che copio e incollo dal wikipedia *coff coff*): il  bravissimo disegnatore Yang Kyung-Il e lo sceneggiatore rimandato a settembre Youn-In-Wan. I due hanno pubblicato la loro opera su una rivista giapponese, con editor giapponesi ed anche il senso di lettura è giapponese, quindi è un caso piuttosto raro ed è anche uno dei motivi che mi ha incuriosita. Ma andiamo con ordine!

lunedì 22 agosto 2016

Brevi commenti in supposte

perchè "in pillole" è troppo mainstream. u_u
Oggi un post di commenti brevi e veloci su alcuni titoli recuperati ultimamente (che poi vorrebbe dire circa un mese fa visto che la programmazione dei post si è dilatata all'infinito xD).

Ho letto Kobane Calling di Zerocalcare. Che dire...in giro ci saranno commenti a iosa molto più interessanti, quindi sinceramente non ho molto da aggiungere. Quindi vi dico semplicemente: leggetelo! Non è affatto una lettura leggera, visto l'argomento, ma penso meriti un'occasione anche solo per l'intento di partenza. Non se ne esce indenni, vi avverto!
Se cercate recensioni di persone più serie, vi consiglio quella di Clacca, che condivido completamente.
 ***

lunedì 15 agosto 2016

lunedì 8 agosto 2016

Eppure sogno un dolce amore...at Nights

Il titolo di questo post non ha senso, ma vabè, immagino abbiate capito di cosa sto parlando xD
Ebbene sì, dopo diverso tempo dalla lettura di "Non mi farò coinvolgere" ho recuperato anche il suo seguito/spin-off "Eppure sogno un dolce amore" ed anche un altro volume unico della stessa mangaka, Yoneda Kou, intitolato Nights.

lunedì 1 agosto 2016

Il Castello di Otranto: dove tutto ebbe inizio!


Ciao a tutti! ^_^
Il titolo di oggi è piuttosto datato e, nonostante non si senta nominare spesso, è considerato il primo romanzo gotico. Il Castello di Otranto risale al 1764 ed il suo autore è l'inglese Horace Walpole, noto ai tempi per la sua dimora in stile neogotico, Strawberry Hill.
Secondo una manovra editoriale molto usata all'epoca, Walpole finse di aver ritrovato quest'opera italiana risalente al '500, presentandosi quindi solo come suo traduttore. Solo dopo che il titolo ottenne successo, ne rivendicò la paternità. Quella che oggi chiameremmo in gergo tecnico et accademico "paraculatio", ai tempi si usava spesso per evitare di rovinarsi la reputazione nel caso di opere insolite o fantastiche, oppure per rendere più verosimile ed autorevole il contenuto. Ed è proprio di un'opera insolita che stiamo parlando!

lunedì 25 luglio 2016

Toki - Il Santo d'Argento


E' da un bel po' di tempo che non scrivo di manga sul blog, ma ultimamente sto recuperando diversi titoli e quindi spero di poter condividere con voi le mie impressioni al più presto :) (Tenete conto che ho accumulato diversi post in una volta e li sto postando uno a settimana per dare una parvenza di regolarità xD).
Bando alle ciance, vado al sodo! Ho terminato una delle serie che avevo in corso, ovvero Toki - il Santo d'Argento, spin-off (anche se forse sarebbe più appropriato definirla una sorta di riscrittura...?) di Hokuto no Ken.

lunedì 18 luglio 2016

Farinelli - Voce Regina

Seguendo il consiglio di Orlando, ho deciso di prendere il toro per le corna e guardare il film "Farinelli - Il castrato" (noto anche come Farinelli - Voce Regina). Film del '94 che racconta in veste molto romanzata la storia dell'omonimo cantante castrato Carlo Broschi, conosciuto come Farinelli, vissuto intorno al 1740.
Dopo aver amato Un grido fino al cielo, mi ha molto incuriosita questo argomento e quindi avevo puntato questo film da un po', ma ero dubbiosa. Il commento di Orlando mi ha dato la spintarella decisiva.

mercoledì 13 luglio 2016

Tutti a Palermo con Basilicò!

Salve a tutti!
Giorno 11 sono stata alla Feltrinelli di Palermo per la presentazione del nuovissimo fumetto di Giulio Macaione: Basilicò!
Come alcuni di voi ormai sapranno, dato che abito in zona, non ho mancato l'appuntamento. Sono venute più persone di quante mi aspettassi e ne sono contenta, dato che l'autore se lo merita! Dopo una presentazione/intervista gestita da Filippo Messina, punto di riferimento dell'associazione culturale Altroquando, c'è stata la sessione autografi con disegno. Mi piace tantissimo l'ambiente familiare e tranquillo che si respira in questo tipo di eventi, in cui magari scappano anche quattro chiacchiere con le persone attorno in fila e con il fumettista stesso che, così come per l'evento di ormai un annetto fa, è stato super gentile e disponibile! Con me c'erano codeveronica e sua sorella, immancabili compagne di avventure libresche.
Mi sono trovata molto d'accordo con le parole usate da Filippo Messina per descrivere Basilicò, ma non ho preso appunti, quindi dovrò ricorrere ai miei soli ed impoetici mezzi!

lunedì 11 luglio 2016

Un grido fino al cielo - Anne Rice

"Guido Maffeo fu castrato all'età di sei anni". Questo è l'incipit di Un grido fino al cielo, pubblicato nel 1982 da Anne Rice.
In questo libro, a metà tra il romanzo storico, quello erotico e quello di formazione, la Rice ci porta indietro nel tempo fino al Settecento, tra Napoli e Venezia, in un momento culturale in cui pur di ottenere una manciata di voci perfette si era disposti a mutilare decine e decine di ragazzi all'anno.
Un grido fino al cielo, infatti, ruota attorno alla vita di due musicisti castrati

lunedì 4 luglio 2016

L'abbazia di Northanger di Jane Austen

*Riemerge dal sepolcro*
So che avevo scritto che sarei tornata a Settembre in piena attività, ma mi sono concessa qualche giorno di siesta e quindi ho preparato qualche post ^_^/
Dato che ho dovuto sostenere l'esame di letteratura inglese all'università, mi sono appuntata un sacco di titoli che hanno attirato la mia attenzione e conto prima o poi di recuperarli (con i miei soliti tempi biblici) tutti, ma nella mia pausa dal blog, ho comunque trovato modo di leggerne alcuni per dovere o per diletto. L'abbazia di Northanger di Jane Austen rientra nella seconda categoria.
Volevo aprire una vera e propria rubrica dedicata ai classici che ho recuperato, ma conoscendomi, preferisco andare a caso (si sa che le mie rubriche o appuntamenti periodici vanno sempre a farsi benedire...).
Dopo i "vorrei ma meglio di no", ecco la vergognosa confessione: non avevo mai letto nulla di Jane Austen. (*buuuu*) Li vedevo come "classici romantici" e quindi non mi avevano mai attirata più di tanto. Dopo averla provata, però, mi sono data ripetutamente dell'idiota e ora voglio recuperarli tutti! 

giovedì 9 giugno 2016

Liebster Award Multiplo!

Post a sorpresa! :D
Disclaimer: Questo post sarà dannatamente lungo, quindi mettetevi comodi e abbiate pazienza >__<
Sono stata  nominata (la nominescion fa tanto reality LOL) per partecipare al Liebster Award! Scusate per il super ritardo, ma ho scritto il post a poco a poco nei ritagli di tempo.
Cominciamo subito! Ah e userò immagini a caso perchè a fare post senza mi fa male il cuoricino ç_ç
Questo è il regolamento:
  1. Ringraziare chi ti ha nominato


  • Scrivere qualche riga per far conoscere il blog che preferisci
  • Rispondere alle 11 domande del blog che ti ha nominato
  • Scrivere 11 cose su di te
  • Nominare a tua volta 11 blog con meno di 200 followers
  • Formulare 11 domande per i blog che hai nominato
  • Informare i blogger della nomination

  • 1. Sono stata taggata da Hime Claire, di "Dipendenza da Shojo", Caroline di "Le Manga-Pagelle di Caroline", Orlando Furioso di "Fumetti di Carta" Yue Lung di "Say Adieu to Yue" ,Lino di "A cute queer nerd world" e Hana di Hana's Journal! Grazie mille a tutti ragazzi! I tag, le challenge e gli awards sono sempre ben accetti e mi rendono felicissima <3
    Trovate i loro blog nella lista qui a fianco ed è inutile dire che, se non li conoscete già, ve li consiglio tutti senza pensarci due volte!

    domenica 8 maggio 2016

    Comunicazione di servizio!

    Salve a tutti! ^_^
    Purtroppo lo studio per adesso mi sta impegnando davvero tantissimo e, nonostante in
    questo periodo stia leggendo abbastanza (per studio e diletto), non riesco a trovare mai il tempo e la testa che mi servono per scrivere dei post un minimo decenti >__< Ne ho tantissimi in cantiere e si vanno accumulando nel mio quadernino delle bozze, ma non riesco mai a svilupparli per ora.
    Quindi, dato che sparire per lunghi periodi senza dire nulla (tranne cause di forza maggiore tipo rapimenti alieni) mi scoccia, preferisco scrivere qualche riga.
    Se tutto va bene, spero di riuscire a tornare operativa per Settembre.
    Sugli altri social e per rispondere ai commenti però trovo comunque un po' di tempo per cazzeggiare, quindi passerò comunque a leggere i vostri aggiornamenti appena posso. Insomma, ci si becca in giro!
    Alla prossima! (Sperando di sopravvivere a questo tour de force...)

    lunedì 18 aprile 2016

    Vikings - una serie tv tra storia e leggenda

    In un post precedente sulle ultime serie tv e film visti, avevo accennato di aver cominciato a seguire Vikings e che ne avrei parlato in un post a parte, quindi...eccolo qua!
    Questa volta ho un motivo per tanto ritardo: avevo pensato di scrivere un commento dopo aver visto la prima stagione, ma alla fine ho recuperato le prime tre ed al momento sto seguendo la quarta, tutt'ora in corso. Di quest'ultima però ho visto solo i primi episodi, quindi il post sarà dedicato soprattutto alle prime tre.


    lunedì 11 aprile 2016

    Challengers di Hinako Takanaga

    Salve a tutti! Oggi parliamo di sciocchezze! (Come se non lo facessi sempre...hem heem...)
    Dato che in questo periodo mi sono toccate letture un po' impegnative (ma interessanti!) e non proprio all'insegna dell'allegria, mi sono concessa finalmente di terminare questa miniserie manga molto leggera.
    Come avrete capito dal titolo del post, sto parlando del boys' love Challengers, scritta e disegnata da Hinako Takagana, nota per il suo famigerato Koisuru Boukun alias Il Tiranno Innamorato. So che non è un'autrice particolarmente ben vista da alcuni lettori e ne capisco i motivi, complice il "bombardamento" della Magic Press con i suoi titoli, ma personalmente ho trovato tutte le sue storie più o meno godibili, dal Tiranno ai volumi unici, decisamente meno espliciti e "controversi". Credo me ne manchino giusto un paio, ma non c'è proprio la corsa al recupero, ecco...
    Tra i suoi titoli mi piacciono soprattutto le sue miniserie, ovvero Little Butterfly (una storia d'amore e formazione molto delicata, a tinte drammatiche) e appunto Challengers.

    Quest'ultimo è una sorta di prequel in quattro volumi del Tiranno, ma i toni sono abbastanza diversi e volendo sta in piedi anche come serie a sè stante, dato che il Tiranno non era ancora in programma ai tempi.

    lunedì 4 aprile 2016

    Buona Apocalisse a Tutti!

    E se il mondo finisse questo Sabato e nessuno ne fosse al corrente?
    Beh, nessuno a parte i Piani Alti e i Piani Bassi ovviamente. Per fortuna per gli esseri umani, tra le loro file ci sono rispettivamente Azraphel e Crowley, intenzionati ad evitare il disastro per salvare un mondo a cui, tutto sommato, si sono affezionati dopo 6000 anni di scorribande.
    Questa è la premessa alla base di Buona Apocalisse a Tutti! (in originale Good Omens) scritto nel '90 dal duo composto da Terry Pratchett e Neil Gaiman. Il primo dei due purtroppo è deceduto nel 2015.

    martedì 29 marzo 2016

    Hybrid Child - si torna a parlare di anime

    E' vergognoso che in tutto questo tempo sia riuscita a guardare solo una miniserie di 4 episodi, ma tant'è...ç_ç il tempo non è mai abbastanza!


    Hybrid Child lo volevo recuperare da quando era stato annunciato (nel 2012 se non erro), ma complici i continui rinvii, alla fine sono riuscita a guardarlo solo mesi dopo dalla sua effettiva uscita (avvenuta nel 2015...no comment). Avevo già letto il manga da cui è tratto, un volume unico di Shungiku Nakamura (sì, quella di Junjou Romantica e Sekaiichi Hatsukoi!) piuttosto datato. Già il manga, letto ormai anni fa, mi era piaciuto  e lo considero una delle storie migliori che abbia mai scritto, se non la migliore. Il fatto che ne abbiano tratto un anime (la Nakamura ormai è abbonata agli adattamenti anime e mi chiedo come mai preferiscano lei ad altre autrici, ma vabbe'...) ha sicuramente migliorato l'aspetto estetico perchè, come chi ha anche solo sfogliato uno dei suoi manga sa, la Nakamura disegna male.

    lunedì 21 marzo 2016

    La città delle Illusioni - Ursula K. Le Guin

    Finalmente dopo anni sono riuscita a recuperare un altro titolo della Le Guin, autrice della mia amatissima saga di Earthsea! Non so perchè ma, pur essendo molto prolifica, trovare i suoi libri in libreria è un'impresa. Non sia mai che a me piaccia un autore di cui si trovino con facilità i titoli che cerco ovviamente...
    L'edizione che ho trovato io
    Questo romanzo, in effetti, non l'ho preso in libreria ma in scambio su bookmooch e, pur essendo abbastanza vissuto e con una cover orripilante, sono stata contenta di averlo tra le mie avide manine accumulatrici! E' anche il primo vero romanzo di fantascienza che leggo, quindi è stata una bella soddisfazione anche per questo.
    Città delle Illusioni fa parte del cosiddetto "Ciclo dell'Ecumene", un insieme di 7 romanzi e una decina di racconti che hanno in comune la stessa ambientazione ma possono essere letti separatamente. Città delle Illusioni (scritto nel 1967) è il terzo, in teoria, ma io l'ho letto senza problemi per primo. Non c'è neanche un vero e proprio ordine cronologico in cui leggerli, tanto che la Le Guin li aveva pubblicati senza neanche considerarlo un ciclo unico.
    Fulcro fondamentale di questa ambientazione futuristica è la costituzione di una Lega di Pianeti ed i vari romanzi e racconti possono essere ambientati sia prima che dopo la sua istituzione o successiva distruzione. 

    lunedì 14 marzo 2016

    Versailles - Ne jamais s'approcher trop pres du soleil

    Premessa: Caroline...è tutta colpa tua! Quindi ora beccati questo papiro e sappi che mi sono contenuta! u_u <3 
    I personaggi principali
    Come vi avevo anticipato nel post precedente, tra le serie tv che ho recuperato in questo periodo, spicca Versailles, una serie del 2015 nata da una collaborazione franco-canadese per la rete francese Canal+. La serie è composta da 10 episodi della durata di quasi un'ora e, anche se sembra tanto, vi assicuro che non bastavano mai. La serie, girata in inglese con un cast misto, è stata la più costosa mai prodotta fino ad ora per la rete francese, anche a causa della splendida location, ovvero, nientepocodimenoche il palazzo di Versailles (non si direbbe dal titolo eh?). Quindi già si può dare per scontato che, visivamente, è molto suggestiva, dalle atmosfere voluttuose.

    lunedì 7 marzo 2016

    Ultime visioni: Film e Serie Tv

    Sì in questo periodo sto parlando spesso di film e serie tv rispetto ai soliti argomenti del blog e questo non sarà l'ultimo post mi sa...però ho recuperato più titoli in questo campo rispetto ai manga (per ora seguo solo serie in corso che escono lentissimamente, quindi non avrei di che cianciare XD).

    Sulla scia dei post alla "ultime letture", ecco un post su alcune serie e film che ho visto ma di cui non ho da dire più di tanto, per un motivo o per un altro.

    giovedì 3 marzo 2016

    Il Racconto dell'Ancella - Margaret Atwood

    Oggi si parla di romanzi!
    Una delle edizioni italiane
    Avevo adocchiato "Il racconto dell'ancella" da un po' grazie a delle recensioni viste su youtube, poi però l'avevo messo da parte dato che ho una pila infinita di recuperi ed andare ad ingrossarla mi sembrava paradossale. Quando me lo sono ritrovato tra le letture opzionali ad un corso all'università, però, ho colto due piccioni con una fava e l'ho recuperato in lingua originale (quindi scusate se a volte userò i nomi inglesi).
    Il racconto dell'ancella ("The Handmade's Tale") è considerato un classico della letteratura distopica, anche se devo dire di non averne mai sentito parlare prima di quest'anno. In Italia, infatti, non è particolarmente conosciuto, ma sono comunque disponibili diverse edizioni. Margaret Atwood, autrice canadese famosa e pluripremiata a livello internazionale, ha scritto il romanzo nel 1985, prendendo spunto da altri classici del genere e da un episodio della Bibbia.
    Pur essendo molto nota in ambito femminista, l'autrice ha ribadito che non ama molto questa etichetta e questo romanzo, pur essendo una critica verso la subordinazione della donna, ha in sè, almeno per quanto riguarda la mia interpretazione, anche una critica verso il femminismo più estremo, perchè anche sacralizzare la donna ed elevarla sopra gli altri può comportare risultati disastrosi.

    sabato 27 febbraio 2016

    Trinity Blood: From The Empire - Parte VI

    Eccomi qua con un altro capitoletto di TriBlood! 
    Fortunatamente non mi ha dato particolari problemi. Come sempre, spero vi piaccia e se notate qualcosa che non quadra fatemi sapere e provvederò ad aggiustare ^_-

    Come al solito, ecco il link dropbox: "Al bat-piroscafo!"

    Bel cappello!

    Capitolo in cui: Abel ci è o ci fa. Sembra davvero più tonto del solito...o_O

    martedì 23 febbraio 2016

    Macbeth (2016)

    Oggi vorrei parlarvi di un film di cui probabilmente avrete già sentito parlare, dato che è uscito di recente (a Gennaio in Italia). Non parlo spesso di film e neanche di serie Tv perchè non ho tantissima esperienza e, sebbene non abbia poi tutte queste grandi conoscenze neanche riguardo a libri e fumetti, mi sento ancora più inadeguata a parlare di film, però ogni  tanto mi va e quindi...ecco cosa ne penso di Macbeth! :D

    giovedì 18 febbraio 2016

    Ultime letture manga!

    Salve a tutti! Era da un bel po' che non aggiornavo, ma ho avuto tre esami uno dietro l'altro e quindi ho dovuto mettere da parte letture, blog e tutto il resto.
    In questi ultimi giorni però sono riuscita a recuperare diversi volumi e quindi...eccomi qua! ^_^ Ci sarà qualche spoiler!

    Kuragehime 12
    Era da un sacco di tempo che aspettavo di leggere questo volume perchè sono proprio curiosa di sapere come l'autrice ha intenzione di concludere la storia di Tsukimi&co. Dati i recenti avvenimenti e le voci che girano, dovrebbero essere rimasti pochi volumi per leggere la fine. Come sempre il volume è stato fresco e divertente, ma non sono mancati i momenti più pacati. Sono contenta che l'esperienza nel campo della moda sia ancora il fulcro della storia e non ci sia stata una virata troppo a favore delle vicende sentimentali (che comunque non mancano). Un josei davvero carino e sopra le righe!
    Mr Fish mi sa di viscido, ma staremo a vedere come si comporterà!


    mercoledì 6 gennaio 2016

    My Cup of Tea 2015!

    Yue Lung, ideatore di questo carinissimo meme, mi ha gentilmente invitata a partecipare e di certo non ho potuto rifiutare dato che adoro questo genere di post! :)
    I titoli scelti non saranno i più belli dell'anno, ma quelli che più ci hanno sorpreso in positivo! 
     

    Ho deciso di premiare uno o due titoli per categoria, anche se una sarà tristemente assente...