lunedì 22 agosto 2016

Brevi commenti in supposte

perchè "in pillole" è troppo mainstream. u_u
Oggi un post di commenti brevi e veloci su alcuni titoli recuperati ultimamente (che poi vorrebbe dire circa un mese fa visto che la programmazione dei post si è dilatata all'infinito xD).

Ho letto Kobane Calling di Zerocalcare. Che dire...in giro ci saranno commenti a iosa molto più interessanti, quindi sinceramente non ho molto da aggiungere. Quindi vi dico semplicemente: leggetelo! Non è affatto una lettura leggera, visto l'argomento, ma penso meriti un'occasione anche solo per l'intento di partenza. Non se ne esce indenni, vi avverto!
Se cercate recensioni di persone più serie, vi consiglio quella di Clacca, che condivido completamente.
 ***

Gli altri due titoli sono di tutt'altro genere, ma riguardano lo stesso soggetto.
Il primo è il recentissimo "Only Lovers Left Alive" (In Italia: "Solo gli amanti sopravvivono"), uscito nel 2013 del regista Jim Jarmusch (questa informazione la inserisco per chi magari di cinema ci capisce...io sono una capra quindi poteva averlo fatto pure Pinco Pallino per quanto mi riguarda).
Il cast è stellare: Tilda Swinton (Eve) e Tom Hiddleston (Adam). Gli altri tre personaggi sono interpretati da Mia Wasicowska (Ava), il giovanissimo Anthony Yalchin (Ian) che, con grande rammarico, ha perso la vita in un incidente solo qualche mese fa, ed infine John Hurt nel ruolo di Christopher Marlowe (sì, proprio quel Marlowe, il drammaturgo elisabettiano morto prematuramente e contemporaneo di Shakespeare, per cui non mancheranno pungenti riferimenti).
Questo film racconta la vita della coppia di vampiri innamorati Adam ed Eve, turbata dal lento
disfacimento del mondo a causa degli zombies (cioè noi viventi), dalla difficoltà nel reperire sangue non contaminato da schifezze chimiche e dalle comparsate di Ava, la sorellina matta di Eve. L'azione è tutta qui e, sarò una sempliciotta forse, ma un minimo di trama sarebbe bastato per rendere la visione più vivace e magari anche più adatta ad un pubblico eterogeneo. Fate conto che guarderete uno slice of life su una coppia di vampiri con riferimenti colti ed interessanti e con un messaggio di fondo niente male. Solo che, per due ore di pellicola...potevano evitare di dimenticarsi la trama del tutto. ^^" A causa di questa mancanza (per alcuni non lo sarà, probabilmente, ma la mia mente semplice ha sentito questo vuoto) non è un film per tutti, nonostante questo però lo trovo interessante. I vampiri tornano ad essere una metafora potente per una particolare condizione umana che allo stesso tempo eleva dalla normalità di noi "non-morti", troppo presi dalle nostre non-vite per accorgerci di quanto ci perdiamo lungo la strada o dei danni che andiamo disseminando e di cui ci rendiamo conto troppo tardi.
La coppia protagonista, che si muova tra Detroit e Tangeri, è magnetica e restituisce un'immagine dell'amore molto più positiva e pura di quanto ci si aspetterebbe. Eve, soprattutto, mi è piaciuta tantissimo per la sua capacità di vedere sempre la bellezza nel mondo, di saperlo leggere ed accettare, cercando di andare avanti e di portare con sè Adam, una creatura molto più cupa di lei, depressa e con tendenze suicide, che pur non guarendo totalmente, riesce grazie all'amore ed alla grazia di Eve, ma anche alla sua grande passione per la scienza e la musica, a continuare nel mondo, per quanto gli zombie possano rovinarlo.
Mi sarebbe piaciuto qualche flashback ambientato in altre epoche, perchè penso che l'immortalità di queste creature offra questo spunto su un piatto d'argento.

L'interpretazione dei due attori è stata veramente ottima e non riuscirei ad immaginare nessun altro al loro posto. La Swinton non sarà una bellezza, ma cavoli se ha fascino! *_* Hiddlestone ormai lo conosciamo bene, ma anche lui è stato davvero bravo. Insomma, una coppia invidiabile! 
Anche le musiche, i costumi e le immagini  sono molto suggestive, soprattutto a Tangeri.
Marlowe non dimentica!
Detroit non mi ha colpita particolarmente. Non so se fosse voluto come effetto, ma sembra una città di cartone.
E' un film che consiglierei a chi ha pazienza e non si lascia scoraggiare dalla mancanza di trama. A chi, insomma, vorrebbe vedere qualcosa di rilassante, immersivo e romantico in modo non convenzionale. Sicuramente da provare anche per chi ama queste creature della notte e vorrebbe vedere qualcosa di diverso rispetto ai soliti vampiri da telefilm (senza nulla togliergli... sono solo interpretazioni diverse).
A me è piaciuto...? Ni. Pur riconoscendo tutti questi elementi positivi ed essendomi innamorata di Adam ed Eve, non nego di aver faticato in alcuni punti. La bella atmosfera non mi è bastata, insomma.
(Per chi ha letto le Cronache dei Vampiri: ditemi voi se Adam non è il figlio illegittimo di Louis e Nicolas LOL)
***
Il terzo titolo riguarda sempre i misteriosi succhiasangue ma è di genere totalmente opposto. Sto parlando di "What we do in the shadows", un mockumentary inedito in Italia (si trova in inglese con i sottotitoli) su un gruppo di vampiri. Ci viene raccontata la loro vita quotidiana,  poco prima di un importante raduno di vampiri. Il soggetto sembra molto simile, ma chiaramente questo film è molto più giocoso del primo.
I personaggi principali sono quattro e incarnano vari stereotipi umani e vampireschi. Non mancherà la comparsa di lupi mannari e di giusto un umano che farà amicizia con loro. Paradossalmente, rispetto al titolo precedente, questo qui ha più trama x'D E' il primo mockumentary che provo e la trovo un'idea molto simpatica. Non è imperdibile, ma se vi piacciono i vampiri può essere una visione leggera e divertente. In verità speravo mi facesse più ridere, ma non mi sono pentita comunque di averlo visto. Magari guardarlo in gruppo renderebbe l'esperienza più significativa (invece di guardarlo a mezzanotte, crollando dal sonno...hem hemm).

6 commenti:

  1. What we do in the shadows mi intriga, credo che lo recupererò

    RispondiElimina
  2. Purtroppo si trova solo con i sottotitoli e non penso lo doppieranno,ma comunque non è male ;) a quanto pare il regista sta avendo un discreto successo!

    RispondiElimina
  3. What we do in the shadows è uno dei migliori film che abbia visto negli ultimi anni!!! :)
    Da recuperare assolutamente, è veramente un gioiello!
    Un abbraccione e a presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Finalmente un film sui vampiri&co. diverso dal solito :)
      A presto!

      Elimina
  4. Interessantissimo il tuo commento-recensione di Only Lovers Left Alive. Hai saputo cogliere molto bene i punti forti del film secondo me ed è stato piacevole da leggere (: Stavo pensando quasi di rivederlo ma... se mi ha già annoiata la prima volta, la seconda ho paura di addormentarmici x.x

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille <3
      Sì guarda, non penso lo riguarderei a breve per intero :/
      Potevano sforzarsi di più con l'intreccio o magari con qualche flashback su come si erano incontrati Adam e Eve, non so...rendere il tutto un po' più vivace senza snaturare i personaggi.

      Elimina