lunedì 22 agosto 2016

Brevi commenti in supposte

perchè "in pillole" è troppo mainstream. u_u
Oggi un post di commenti brevi e veloci su alcuni titoli recuperati ultimamente (che poi vorrebbe dire circa un mese fa visto che la programmazione dei post si è dilatata all'infinito xD).

Ho letto Kobane Calling di Zerocalcare. Che dire...in giro ci saranno commenti a iosa molto più interessanti, quindi sinceramente non ho molto da aggiungere. Quindi vi dico semplicemente: leggetelo! Non è affatto una lettura leggera, visto l'argomento, ma penso meriti un'occasione anche solo per l'intento di partenza. Non se ne esce indenni, vi avverto!
Se cercate recensioni di persone più serie, vi consiglio quella di Clacca, che condivido completamente.
 ***

lunedì 15 agosto 2016

lunedì 8 agosto 2016

Eppure sogno un dolce amore...at Nights

Il titolo di questo post non ha senso, ma vabè, immagino abbiate capito di cosa sto parlando xD
Ebbene sì, dopo diverso tempo dalla lettura di "Non mi farò coinvolgere" ho recuperato anche il suo seguito/spin-off "Eppure sogno un dolce amore" ed anche un altro volume unico della stessa mangaka, Yoneda Kou, intitolato Nights.

lunedì 1 agosto 2016

Il Castello di Otranto: dove tutto ebbe inizio!


Ciao a tutti! ^_^
Il titolo di oggi è piuttosto datato e, nonostante non si senta nominare spesso, è considerato il primo romanzo gotico. Il Castello di Otranto risale al 1764 ed il suo autore è l'inglese Horace Walpole, noto ai tempi per la sua dimora in stile neogotico, Strawberry Hill.
Secondo una manovra editoriale molto usata all'epoca, Walpole finse di aver ritrovato quest'opera italiana risalente al '500, presentandosi quindi solo come suo traduttore. Solo dopo che il titolo ottenne successo, ne rivendicò la paternità. Quella che oggi chiameremmo in gergo tecnico et accademico "paraculatio", ai tempi si usava spesso per evitare di rovinarsi la reputazione nel caso di opere insolite o fantastiche, oppure per rendere più verosimile ed autorevole il contenuto. Ed è proprio di un'opera insolita che stiamo parlando!

lunedì 25 luglio 2016

Toki - Il Santo d'Argento


E' da un bel po' di tempo che non scrivo di manga sul blog, ma ultimamente sto recuperando diversi titoli e quindi spero di poter condividere con voi le mie impressioni al più presto :) (Tenete conto che ho accumulato diversi post in una volta e li sto postando uno a settimana per dare una parvenza di regolarità xD).
Bando alle ciance, vado al sodo! Ho terminato una delle serie che avevo in corso, ovvero Toki - il Santo d'Argento, spin-off (anche se forse sarebbe più appropriato definirla una sorta di riscrittura...?) di Hokuto no Ken.

lunedì 18 luglio 2016

Farinelli - Voce Regina

Seguendo il consiglio di Orlando, ho deciso di prendere il toro per le corna e guardare il film "Farinelli - Il castrato" (noto anche come Farinelli - Voce Regina). Film del '94 che racconta in veste molto romanzata la storia dell'omonimo cantante castrato Carlo Broschi, conosciuto come Farinelli, vissuto intorno al 1740.
Dopo aver amato Un grido fino al cielo, mi ha molto incuriosita questo argomento e quindi avevo puntato questo film da un po', ma ero dubbiosa. Il commento di Orlando mi ha dato la spintarella decisiva.

mercoledì 13 luglio 2016

Tutti a Palermo con Basilicò!

Salve a tutti!
Giorno 11 sono stata alla Feltrinelli di Palermo per la presentazione del nuovissimo fumetto di Giulio Macaione: Basilicò!
Come alcuni di voi ormai sapranno, dato che abito in zona, non ho mancato l'appuntamento. Sono venute più persone di quante mi aspettassi e ne sono contenta, dato che l'autore se lo merita! Dopo una presentazione/intervista gestita da Filippo Messina, punto di riferimento dell'associazione culturale Altroquando, c'è stata la sessione autografi con disegno. Mi piace tantissimo l'ambiente familiare e tranquillo che si respira in questo tipo di eventi, in cui magari scappano anche quattro chiacchiere con le persone attorno in fila e con il fumettista stesso che, così come per l'evento di ormai un annetto fa, è stato super gentile e disponibile! Con me c'erano codeveronica e sua sorella, immancabili compagne di avventure libresche.
Mi sono trovata molto d'accordo con le parole usate da Filippo Messina per descrivere Basilicò, ma non ho preso appunti, quindi dovrò ricorrere ai miei soli ed impoetici mezzi!