giovedì 23 marzo 2017

Annarasumanara - la maledizione dell'asfalto


Si dice che in un parco dei divertimenti abbandonato viva un uomo un po' matto che si crede un vero mago e che quando lo si incontra chiede: "Do you believe in magic?"
Yoon Ai risponderà: "No".

sabato 18 marzo 2017

A questo cavaliere hanno tagliato la testa, quello che succede dopo ha dell'incredibile

Prima di tutto, ringrazio la mia amica Cate(💕) per aver suggerito un titolo degno delle peggiori pagine Facebook clickbait.
Avvertenze: il seguente post contiene un alto tasso di idiozia, non essendo una recensione. E' tutto quindi altalmente (s)oggettivo!

Ci sono quei momenti, nella vita, in cui sento la necessità di colmare alcune lacune (o riempire alcune lagune, come scrisse una volta un ex alunno di mia madre), soprattutto se si tratta di argomenti di cui non puoi non sapere assolutamente nulla dato che Internet pullula di meme e riferimenti e, quindi, se non sai almeno due informazioni messe in croce non riesci nemmeno a goderti le parodie. Così, spinta dalle migliori intenzioni di questo mondo, le stesse che mi animarono a recuperare quel grandissimo classico shoujo che è Hokuto no Ken, ho deciso di recuperare un grande classico del boys'love, ovvero: Un'armatura dischiusa tra i petali del cosmo per Seiya.

lunedì 13 marzo 2017

Yuri on Ice! - Amore sul ghiaccio

Arrivo molto in ritardo nel commentare questa serie, ma sono sempre stata indecisa se scrivere il mio parere o lasciar perdere, visto che se ne è parlato ovunque e in tutte le salse possibili XD Pensavo di fare un unico post con Kyoukai no Kanata, ma stava venendo fuori troppo lungo quindi, alla fine, questo titolo si è preso di prepotenza un post tutto per sè, contro ogni mia previsione!

venerdì 10 marzo 2017

Kyoukai no Kanata: una ragazzina a caccia di demoni

E' ormai da un paio di annetti che sono molto lenta nel recupero di serie anime e la cosa mi dispiace, anche perchè ho almeno una trentina di titoli segnati su MyAnimeList tra molto vecchi o recenti da recuperare ç_ç Ormai qualche mesetto fa così, su consiglio di un'amica, ho recuperato questo titolo di cui avevo sentito parlare ai tempi dell'uscita ma che non avevo tenuto molto in considerazione:

lunedì 6 marzo 2017

Ogni tanto guardo anche io dei telefilm: Eyewitness e Queer as Folk

Prima della la delusione di Vikings e quella di Penny Dreadful, ero riuscita a trovare due piccole serie niente male!

Phili (sx) e Lukas
Seguendo il suggerimento di Caroline, una delle mie spacciatrici di prim'ordine :P, ho recuperato la serie Eyewitness. Si tratta di un remake ammeregano del 2016 di una serie norvegese omonima del 2014 (è passato un po' troppo poco tempo per fare un remake o sbaglio? Si vede che in USA fare i sottotitoli non va proprio!). Sono 10 episodi totali di circa un'ora, 4 in più rispetto all'originale. Non avendo visto la versione norvegese però non so dirvi quante e quali differenze ci siano, ma a giudicare da qualche riassunto letto, gli eventi narrati dovrebbero essere più o meno quelli.
I testimoni a cui fa riferimento il titolo sono due ragazzi, Philip e Lukas che, imboscati in un capanno, si trovano ad assistere ad un omicidio. Il colpevole riesce a scappare e, da quel momento in poi, le vite dei due ragazzi saranno a rischio. La vicenda poliziesca è intrecciata con le vite personali dei personaggi principali, dato che i due non potranno rivelare per diversi episodi di essere stati testimoni del crimine perchè Lukas non vuole far sapere di essere gay, perchè ha una ragazza e teme di essere giudicato dal padre. Oltretutto, Philip è momentaneamente in affido allo sceriffo della cittadina, Helen Torrence, perchè sua madre è in fase di disintossicazione. 
La verità però verrà comunque a galla prima o poi...

giovedì 2 marzo 2017

Adventure and Trouble Diary

O meglio: quando mi dedico allo shoujo e pesco dal mazzo sbagliato XD
Adventure and Trouble Diary (o A Diary of Troublesome Adventures) è un manwha in 9 volumi di Yoo Ha Jin. Se il nome non vi è nuovo, forse il titolo BL Totally Captivated potrebbe far scattare qualcosa. Ebbene sì, è la stessa autrice! Ho letto questa serie praticamente spinta solo da questa motivazione, dato che Totally Captivated mi era piaciuto molto e anche il tratto dell'autrice non mi dispiaceva. Questa serie ("shoujo" al 100%- in coreano non si dice "shoujo", ma ho preferito usare questo termine per rendere più immediato il senso) invece è stata un po' come un giro sulle montagne russe...

sabato 25 febbraio 2017

Altri manga in piccole dosi, tra gotico, surreale e quotidiano

Eccomi qui con un altro mini-post su altre letture più brevi (o su cui ho trovato poco da dire per un post intero) che ho recuperato negli ultimi mesi :)

Ho finalmente letto qualcosa di Inio Asano e, contrariamente ad ogni mio progetto, non si è trattato di Solanin o altre serie edite in Italia. Una sera cercavo qualcosa di molto breve da leggere e sono incappata in due sue one shots: Bakemono no Recchan e Sayonara, Byebye!