martedì 17 ottobre 2017

Cowboy Bebop - Vorrei ma non posso...

Comincio a prepararmi psicologicamente per il conto che dovrò pagare in lavanderia dopo la pioggia di pomodori che mi beccherò dopo questo post. °°"

Warning: in questo commento troverete numerose e sincere ammissioni di ignoranza, tanta soggettività e un pizzico di oggettività che però il 99% degli appassionati di anime non condividerà e imputerà alla mia ignoranza. Quindi... abbiate pietà?


Ho iniziato il famosissimo anime Cowboy Bebop (1998) con grandi aspettative, sicura che lo avrei amato, quindi la buona volontà non mancava, purtroppo però ho commesso l'errore di crearmi delle aspettative errate e questa non è una "colpa" imputabile alla serie, ovviamente.
Ero convinta, infatti, che questa serie avesse una trama lineare di fondo, tra un'avventura e l'altra, ma in realtà sono 26 episodi tutti autoconclusivi, eccetto gli ultimi due. Il filo conduttore può essere identificato nella ricostruzione del passato dei personaggi, in effetti, ma è anche vero che molte delle loro avventure sono a sè stanti, quindi non penso si possa parlare di trama lineare vera e propria. Questo già mi ha fatto storcere un po' il naso, perchè non amo questo tipo di impostazione quando si tratta di avventura e azione (anche se ci sono le dovute eccezioni, come Gintama), oltretutto, date le aspettative di cui sopra, sono arrivata almeno a metà serie continuandomi a chiedere: "Sì caruccio ma... quando inizia la trama?!" come la tonta che sono. XD
La mia più grande delusione però è stata la totale assenza di un qualsivoglia coinvolgimento emotivo, che dovrebbe essere fondamentale quando a trainare le vicende sono i personaggi.

Cowboy Bebop è ambientato in un mondo futuro in cui l'uomo viaggia per lo spazio quotidianamente, ha avamposti su altri pianeti ed è abituato alle più avanzate tecnologie, ma allo stesso tempo si respira un'aria vintage (grazie anche alla colonna sonora) condita da elementi molto legati alla spiritualità. In pratica, su Marte ci sono saggi indiani che leggono le stelle come migliaia di anni prima accadeva sulla Terra. Di per sè questa ambientazione è affascinante, ma ne sappiamo poco, perchè non verrà approfondita più di tanto e ci vengono mostrati pochi scorci. Nonostante il futuro sia quasi "superato", l'uomo è ancora alla ricerca della frontiera successiva, come nel Far West insomma. 

E' in questo universo che si muovono i nostri protagonisti, un gruppo di cacciatori di taglie che più che persone, sono come dei "fantasmi" per loro stessa ammissione: Spike è un uomo taciturno, apparentemente svogliato ma coraggioso, legato indissolubilmente a un passato a cui alla fine non riuscirà a resistere e fermo nella convinzione che la vita presente non sia altro che un sogno. Il suo opposto è Faye, una donna senza passato e sommersa dai debiti che, non avendo un luogo a cui tornare e nessuno che la aspetti, vive il presente alla giornata. Ad affiancarli ci sono Jet, un ex poliziotto con una grande esperienza alle spalle, ma che ha troncato i rapporti con la sua vita passata, e Ed, una ragazzina bizzarra super esperta di tecnologia. Poi c'è anche un cane, Ein, che fa il cane e basta.

da sx: Spike, Jet, Faye (con il suo outfit orrendo), Ed e Ein
I personaggi più interessanti sono senza dubbio Spike e Faye, anche se (e qui arrivano i primi pomodori XD) io Spike non l'ho amato per niente, sarà anche che somiglia a Lupin e io ho sempre avuto in antipatia Lupin...? Comunque non ho sentito la sua presenza nel corso della serie, non gli ho voluto bene come protagonista, non l'ho trovato carismatico e la sua dipartita finale per me è stata poco emozionante, complice il fatto che il suo passato è stato raccontato in modo appena abbozzato in una manciata di episodi, senza darmi la possibilità di amare e piangere Julia insieme a lui, visto che Julia è un personaggio completamente anonimo e privo di qualsiasi fascino. Lo stesso vale per Vicious, che ho trovato una drama queen petulante, con delle battute altisonanti molto fuori contesto tipo il "Ti farò piangere vermiglie lacrime" detto a una comparsa che sta per far fuori. Anche la questione dell'organizzazione criminale, poi, mi è parsa molto campata in aria. Mi ha anche indispettita il fatto che si noti solo nell'ultimo episodio che Spike ha gli occhi di colori leggermente diversi... ma magari è perchè sono io quella distratta? 

Spike in un primo piano casuale
(a me gli occhi sembrano uguali °°")
Spike nell'ultimo episodio
Per Faye il discorso è diverso perchè, pur avendola retta a stento nella prima parte della serie, almeno la sua situazione è raccontata meglio e quindi è molto più facile empatizzare con lei, forse anche perchè è una figura più vitale e positiva di Spike. Alla fine quasi speravo che il protagonista si svegliasse e scegliesse lei, il presente pieno di sorprese (visto che un paio di frasette sembrerebbero suggerire un certo feeling) rispetto a un passato in bianco e nero, rappresentato da una donna con l'espressività di una pantofola che parla per frasi fatte. Ma Spike ha fatto la sua scelta, piaccia o meno, e questo in fin dei conti non è stato uno dei motivi principali per cui ho faticato molto a seguire questo titolo.

Julia
Forse non è un problema della serie ma un problema mio? Magari non riesco ad afferrare del tutto il suo linguaggio o questi personaggi non sono fatti per me? Non saprei... Mi sono posta le stesse domande per il primo film di Ghost in the Shell, che mi lasciò piuttosto fredda, pur riconoscendone il valore. La differenza però è che Ghost in the Shell non voleva farmi emozionare o affezionare ai personaggi, ma farmi riflettere, e c'è riuscito, quindi non la posso considerare una vera e propria delusione. Inoltre non amo le storie "a tesi", quindi mi sono limitata a riconoscerne la grande importanza e originalità, ma con un po' di distacco.
Invece, tornando a Cowboy Bebopp, visto che è un anime character-driven è lecito volersi affezionare, farsi due risate negli episodi comici o versare qualche lacrimuccia. Eppure man mano che andavo avanti mi rendevo conto che stavo arrancando con fatica (ci ho messo una vita a finirlo e ho anche saltato un episodio comico con Edd perchè lei non la reggo proprio, lo confesso ^^"). Alla fine gli episodi che ho apprezzato di più sono quasi tutti su Faye e si possono contare sulle dita di una mano, quindi con me questo anime ha fallito, e sono la prima a cui dispiace, perchè le storie avventurose mi piacciono e tra i meriti di questa serie c'è quello di saper amalgamare e dosare molto bene l'azione, la comicità e il dramma.
Alla fine mi sono chiesta se molto dell'amore per questa serie non sia dovuto per buona parte al fattore nostalgia, visto che secondo me ci sono anche dei limiti che vanno oltre il mio gusto personale, come la gestione della storia di Spike, Julia e Vicious che dovrebbe essere una delle colonne portanti della serie. Così come ho trovato dimenticabili molti episodi, sia per trama che per personaggi secondari.

Vicious e Spike nel quinto episodio
(io credevo che il finale fosse questo...)
Cowboy Bebop non è una serie brutta ed è ben confezionata (sul piano tecnico è ottima e non soffre di invecchiamento precoce), ma mi aspettavo molto di più a livello di contenuti (che ci sono se si cercano bene, ma sembrano tutti affrontati en passant) e personaggi. Mi sono documentata sul "Bebop" e sulle canzoni che danno il titolo a ogni episodio, ma non tocco volutamente il tasto "musicale" perchè sarei l'ultima a poterlo fare, non avendo alcuna nozione su questo genere. Sicuramente se siete esperti di musica apprezzerete questo elemento, che è anche uno dei più caratteristici a quanto pare. Molto belle l'opening e l'ending, che rendono bene le atmosfere principali, anche se preferisco l'ending, che ho imparato ad apprezzare episodio dopo episodio e torno ad ascoltare con piacere.
Ho visto la serie doppiata in italiano su VVVID e, pur non avendo fatto confronti con l'originale, mi sento di promuovere il doppiaggio nostrano che ha scelto sempre voci belle, espressive e azzeccate.

Per concludere: Senza nulla togliere alla serie e a quello che rappresenta per molti suoi fans, non sono riuscita ad amarla come avrei voluto. Il mio consiglio ignorante è di provare i primi episodi e vedere se c'è feeling con i personaggi e il mondo rappresentato. Se sì, buon per voi! Altrimenti vi suggerisco di lasciar perdere o di cercare su wikipedia quali sono gli episodi che potrebbero interessarvi di più in base ai personaggi che vi piacciono. Sarà un'eresia per gli appassionati o per i completisti, lo so, ma che sia un classico o meno, un prodotto di intrattenimento bisogna goderselo e se non dice nulla non ha senso sforzarsi di continuare, a meno che non stiate studiando l'argomento (disse quella che vuole sempre finire quello che inizia...). Come ho detto più volte, non ci sono titoli che si "devono" vedere o leggere, ma solo titoli che si "vogliono" vedere o leggere! ^_^/


Vi lascio con questa chicca trovata su youtube! x'D

16 commenti:

  1. Io l'avevo adorata (all'epoca in cui lo streaming era un'utopia e le serie si guardavano settimana dopo settimana, una puntata alla volta, su MTV, ringraziando l'emittente che portava in Italia un'animazione giapponese adulta e particolare) soprattutto per il connubio animazione/musica e sì, anche per quegli echi lupineschi che tu detesti: la femme fatale di Spike mi ricordava tutte le biondone prive di carisma e deprimenti che gravitano sempre attorno a Jigen e che, chissà perché, lo fanno sempre capitolare XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Immagino che al momento della messa in onda fosse davvero qualcosa di nuovo e innovativo (e anche adesso di sicuro ha delle peculiarità che lo rendono tale) :)
      Per i fan di Lupin sicuramente sarà stato anche più appassionante! Purtroppo io e lui non andavamo granchè d'accordo quando ero piccola x'D chissà, magari adesso mi starebbe più simpatico, ma ne dubito, almeno da quel poco che ricordo...

      Grazie del commento! :)

      Elimina
  2. Le uniche cose che mi sono veramente piaciute di Cowboy Bebop sono le sigle iniziale e finale :)
    (Invece Lupin lo amo e lo adoro! ^_____^)
    Ciao!

    "non ci sono titoli che si "devono" vedere o leggere, ma solo titoli che si "vogliono" vedere o leggere! ^_^/"
    *standin' ovation*

    RispondiElimina
  3. Sì, è semplicemente un Lupin nello spazio.
    Diciamo che all'epoca (era l'era MTV) lo seguii e mi piacque, forse oggi ci ritroverei gli stessi difetti.
    Ma infatti sono sincero: pochi propdotti dell'epoca (specie andando più verso i 2000) oggi mi piacciono ancora!^^

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo non tutte le serie invecchiano bene. Anzi Cowboy Bebop si difende bene ^^

      Elimina
  4. Cowboy Bepop mi è piaciuto, ma effettivamente non lo inserirei in una lista dei miei anime preferiti...

    Ad ogni modo, ne approfitto per segnalarti che sei stata nominata:

    http://breakfast-pancakes.blogspot.it/2017/10/blog-blogger-recognition-award-2017.html

    Ciriciao!!!

    RispondiElimina
  5. Fantozzi Cowboy Bebop è un cult
    Capisco quello che dici.
    Effettivamente ho adorato quest'anime, ma a fine della serie mi sono ritrovato con un retrogusto amaro. Sentivo che mancava qualcosa...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io l'ho scoperto da poco, ma ormai è quella la sigla ufficiale per me XD

      Secondo me la mancanza più grave è la mancanza di un approfondimento dei personaggi legati a Spike :/

      Elimina
  6. Ai tempi ho amato moltissimo Cowboy Beboop! Era diventato un appuntamento fisso, e il giorno dopo commentavo gli episodi con i miei compagni di scuola (ah, che bello e che trash il periodo di MTV!).

    In tutti questi anni ho avuto un sacco di occasioni per rivederlo, ma non l'ho mai fatto. Perché in cuor mio so che il mio amore ne risulterebbe parecchio ridimensionato. Non voglio rovinarmi il bel ricordo!

    Una cosa però la devo dire: la colonna sonora è bellissima! Ho tutti i cd, e la ascolto spessissimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io ho delle serie che evito di riprendere per questo stesso motivo! Infatti ci ho pensato parecchio prima di riguardare Death Note XD

      A me piacciono soprattutto l'opening e l'ending, ma nel complesso penso possa piacere a molti. Si vede che è stata curata molto bene!^^

      Elimina
  7. Ehilà! ^^
    Ma come siamo sintonizzate, anch'io ho visto Cowboy Bebop solo di recente... shame on me! XD Devo dire che concordo con alcune delle tue critiche, come ad esempio l'organizzazione criminale poco approfondita, però a differenza tua io ho adorato questo anime. Il fatto che ogni episodio (o quasi) sia autoconclusivo non ha rappresentato un problema per me, e soprattutto ho amato la colonna sonora. Yoko Kanno è un vero genio, ha fatto un lavoro eccezionale. Il mio personaggio preferito è assolutamente Jet Black *-* ma ho trovato simpatica anche Ed, sebbene devo riconoscere che in certi casi la sua originalità è stata un po' troppo accentuata! Comunque non ho niente nemmeno contro Faye e Spike, anche se con quest'ultimo ho avuto qualche problema a sviluppare della simpatia, forse per quel suo essere così indifferente a tutto (comprensibile, dato il suo passato). In ogni caso, Cowboy Bebop è uno degli animi migliori che mi sia mai capitato di vedere ultimamente e sono felicissima di averlo scoperto, anche se in ritardo!
    Il film uscito qualche anno dopo la serie l'hai visto? Simpatico, ma per me non raggiunge le vette dell'anime. E poi ha una pecca secondo me gravissima: il doppiatore di Jet è diverso! Ma perchéééé??? ><

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahah ma dai! Anche tu lo hai recuperato tramite VVVID? Adoro quel sito *0*

      Sono contenta che ti sia piaciuto più che a me, almeno ti sei goduta la visione. È una serie molto particolare, quindi ci sta che crei pareri molto contrastanti :)
      La colonna sonora è molto curata, senza dubbio!

      Il film non l'ho visto perché, per esperienza, i film tratti da serie sono spesso spin-off "così così" (salvo eccezioni ovviamentr ^^) quindi, visto che la serie non mi aveva coinvolta tanto ho preferito lasciar perdere. Magari più in là... Ma non credo, perché ho troppi arretrati da recuperare che mi attirano di più al momento :)

      Elimina
    2. No, non l'ho visto su VVVID, odio l'idea di abbonarmi per forza solo per vedere una serie ><

      Ti capisco, di solito gli spin-off non sono mai il massimo! Infatti anche per me quello è inferiore alla serie, come detto.

      Elimina
    3. In realtà credo basti fare l'account, perché è un sito gratuito (infatti c'è la pubblicità ogni tanto) ^^

      Sì, purtroppo spesso devono limitarsi a fare storie che non portano avanti la trama principale, quindi spesso lasciano il tempo che trovano, come si suol dire xD

      Elimina